SUPERIORE

Il proprietario sa già quanto vale la sua casa

Il proprietario sa già quanto vale la sua casa

Ieri sono andata a fare un sopralluogo in una casa per fare una valutazione, in 18 anni non riesco neanche a contare le case che ho visto e le valutazioni che ho fatto, se non posso dire infinite, mi limito a dire una marea!

Devo ammettere che i primi anni del mio lavoro era un po’ più semplice, era più difficile sbagliare e anche l’errore di valutazione in qualche modo si recuperava in fretta, ogni casa aveva tanti potenziali acquirenti, davvero se non era uno era un altro. Erano anni in cui esisteva solo la pubblicità sui giornali, il trafiletto di poche parole e nella maggior parte dei casi nemmeno il prezzo, gli annunci erano molto vaghi e le parole che venivano usate più spesso erano “imperdibile” “”soleggiatissimo” “occasione” “di pregio” “signorile” “ristrutturazione particolare” “pezzo unico” “nei pressi di..” “adiacente..” “finemente ristrutturato”. Poi per fortuna sono arrivati i portali immobiliari e con loro le fotografie e finalmente è diventato tutto relativo, sono stati anni abbastanza confusi, non era semplice diventare fotografi ed esperti di web ma un po’ alla volta è diventato fondamentale esserlo.

Una volta i proprietari ti ascoltavano di più e tutti i listini, i grafici, l’analisi dei prezzi del venduto, ti davano la possibilità di argomentare la tua valutazione. Oggi il proprietario, nelle migliori delle ipotesi, sa già quanto vuole, lo ha deciso informandosi su internet e sulla base di quanto ha investito economicamente, e molte volte la sensazione è che da te voglia la conferma di ciò che immagina, poi c’è tutto il resto, simpatia, empatia, piglio, carisma e tecniche di comunicazione, ma la prima cosa che un proprietario cerca è la ricerca della conferma di quel che pensa.

Una regola precisa nelle valutazioni non c’è, e tutti quelli che si presentano con la verità in tasca, in realtà vi stanno manipolando. C’è una cosa che si chiama esperienza che ti fa fare delle valutazioni in base a diversi fattori, quelli che utilizzo io sono: Zona, tipologia di palazzo, contesto signorile o mediocre, dimensioni della casa, disposizione interna, fattore luce luminosità esposizione, sensazione di pancia, confronto con altri simili nelle vicinanze, se da ristrutturare o ristrutturato.

Voi non sapete il danno che vi fate, quando volete uscire ad un prezzo alto, e la frase è sempre la stessa “proviamo si fa sempre in tempo a scendere”. Non sono tempi di fare prove ed esperimenti, se voi volete vendere, dovete essere intelligenti e posizionarvi subito col prezzo giusto, le case si comprano con lo slancio e l’entusiasmo, si scelgono subito e se un annuncio viene visto per mesi…ora che raggiunge il prezzo corretto..è già passata la voglia e l’entusiasmo. Sbagliare il prezzo significa perdere delle possibilità. Oggi non ci sono una moltitudine di persone a cercare casa, l’andamento non è brillante, per ogni casa oggi ci sono uno o due potenziali acquirenti giusti, non perdeteli!

Quando una persona si innamora della vostra casa, fa di tutto per prenderla, fa di tutto per andare a cercare OVUNQUE le rassicurazioni analitiche che i soldi che sta investendo siano quelli giusti. E’ per assurdo la persona migliore per fare una valutazione reale, quella persona lì non bisogna perderla in nessun modo. Negoziate, lottate, mediate ma non perdetela!.

 

Ciao amiche coome vaa? Sono Elisabetta, ho 44 anni, due bimbe, un compagno. Sono agente immobiliare (casabaseimmobiliare) da tantissimi anni , ho un sogno, di costruire un nuovo mondo immobiliare che parli di case in modo diverso. Con il mio BLOG in-sta-casa voglio aprire le porte di questa meravigliosa community nata su instagram attraverso il mio profilo e ogni giorno si arricchisce, offrirvi ispirazione per arredare le vostre case e informazioni utili sul mondo immobiliare. Accomodati!

Commenti (1)

  • Avatar

    Donatella

    Sei bravissima e una bellissima persona

    rispondere

Posta un commento